Fraglia Vela Riva qualifica 3 suoi atleti per i massimi Campionati Optimist

  • fraglia-training-cover

La Fraglia Vela Riva plana con i suoi giovanissimi velisti ai massimi Campionati Optimist: si selezionano ben 2 fragliotti sui 5 posti disponibili al Mondiale e uno (su 4) per gli Europei.

Ottima performance del Team Optimist della Fraglia Vela Riva, che nella seconda e ultima selezione per guadagnarsi un posto per Europei e Mondiali Optimist (la classe dedicata ai ragazzini dai 9 ai 14 anni vero vivaio del mondo della vela) ha piazzato ben 3 giovani atleti. Allenati dallo staff tecnico della Fraglia Vela Riva, che da almeno 3 anni sta portando avanti un progetto mirato ai giovanissimi, i baby velisti ottengono di anno in anno risultati in linea con gli obbiettivi posti ad inizio stagione. Davide Duchi e Alberto Tezza si qualificano quindi ai mondiali di classe organizzati proprio dalla Fraglia Vela Riva a luglio (2 atleti sui 5 posti) dopo una lunga e impegnativa selezione durata 21 regate; Andrea Spagnolli, il più giovane in campo tra tutta la flotta impegnata nell'ultima manifestazione con selezionati i migliori 80 regatanti italiani, centra la qualificazione europea dopo aver lottato fino in fondo per un posto mondiale. Per lui, forse, meglio così: potrà farsi un po' di esperienza al Campionato Continentale considerata la sua giovane età anche se partecipare ad un mondiale in casa, sarebbe stata un'esperienza comunque unica! Andare per gradi servirà per arrivare all'evento giusto, nel momento giusto.
Crescita continua dunque per il circolo rivano presieduto da Mauro Stanga, che quest'anno festeggia 85 anni di attività: un circolo che dimostra grande vitalità, con scelte organizzative e tecniche orientate sempre verso i giovani, che stanno dando sicuramente grandi soddisfazioni.



"Naturalmente siamo molto contenti dei risultati dei ragazzi in questa selezione appena conclusa e che conferma la Fraglia Vela Riva come uno dei circoli più attivi in Italia a livello giovanile - ha commentato il Presidente Mauro Stanga -  Chiusa questa felice parentesi siamo già proiettati con il tecnico Mauro Berteotti e il DT Marcello Meringolo a preparare al meglio i due importanti eventi internazionali, che vedono coinvolti i nostri atleti. Complimenti vivissimi a Davide Duchi, Alberto Tezza e Andrea Spagnolli per la meritata qualificazione ottenuta e grazie anche a Guido Gallinaro, ottimo uomo squadra per tutta la selezione di Arco, buon quindicesimo assoluto. Anche gli altri ragazzi del team Optimist si stanno impegnando tantissimo: si cominciano a vedere degli ottimi progressi anche da Matteo Bedoni e Matteo Bolzonella; in attesa che rientri in acqua quanto prima anche Tommaso Salvetta, che non ha regatato nell'ultima selezione di Arco per un problema muscolare. Un ringraziamento a tutto lo staff tecnico che ha sviluppato un ottimo piano didattico prima e agonistico poi, partendo ancora tre anni fa dallo sviluppo della scuola vela e della pre-agonistica, per continuare passo dopo passo a crescere negli obbiettivi e nei risulttai. Nonchè a tutto il Consiglio Direttivo, che ha fortemente creduto in questo gruppo di lavoro, investendo prima di tutto sui giovani".

Ma l'attività agonistica in Fraglia Vela Riva non si ferma all'Optimist: tra la squadra Laser buona performance di Vittorio Gallinaro, che nell'Europa Cup disputata questo week end in Olanda, ha conquistato un ottimo sesto posto nella categoria Laser 4.7.

Ora tutti al Lavoro: chi per l'organizzazione del Campionato Mondiale Optimist dato che la Fraglia è circolo organizzatore e chi per gli allenamenti, per onorare al meglio la partecipazione azzurra all'appuntamento iridato, che si giocherà in casa.
            
NOTE:
La selezione nazionale si è svolta in due eventi distinti (Scarlino e Arco), ma  ha tenuto conto di tutte le singole prove. La prima selezione nazionale, a cui gli atleti hanno avuto accesso dalle selezioni Interzonali, si è disputata tra 160 atleti a Scarlino, con un bilancio di 9 regate. La seconda ed ultima selezione nazionale ha ulteriormente scremato la flotta, qualificando dopo Scarlino i primi  80 atleti, che si sono confrontati in ben12 regate ad Arco, sull'Alto lago di Garda.
Ai mondiali hanno avuto accesso i primi 5 della classifica assoluta, a prescindere dalla categoria/sesso (le femmine regatano sempre insieme). Per i Campionati Europei sono stati scelti i successivi 4 posti della classifica generale (dal 6° al 9°), più le prime 3 femmine estrapolate dalla classifica assoluta.

News pubblicata il 5 Giugno 2013