Alla Fraglia Vela Riva è l’ora della D-One Gold Cup

  • fraglia-training-cover

Da domani giovedì 28 a domenica 31 luglio saranno di scena alla Fraglia Vela Riva i D-One, imbarcazioni "singole" ideate dall'argento olimpico a Sydney 2000 Luca Devoti e da un anno lanciate nel mondo delle regate internazionali. Sarà sfida tra campioni del mondo europei attualmente impegnati nelle classi olimpiche Laser e Finn, ma anche tra "vecchi" regatanti, che trovano questo scafo molto divertente. Sfida aperta dunque tra laseristi e finnisti, che per quattro giorni navigheranno sui veloci e acrobatici D-One. E sarà proprio l'andatura di poppa a fare la differenza: se di bolina i regatanti potenti fisicamente che solitamente regatano in Laser e Finn saranno sicuramente avvantaggiati, la poppa sarà l'andatura che potrà mettere in difficoltà anche grandi campioni dato che le lo scafo in andatura portante è molto "nervoso" e necessità di agilità. Bisognerà vedere se il 3 volte Campione del Mondo  Laser Tom Slingby - già ospite per una giornata alla Fraglia Vela Riva - australiano e quindi sicuramente con esperienza anche sugli acrobatici e veloccisimi Moth e vari skiff, potrà dire la sua potendo sfruttare la sua esperienza su scafi più acrobatici dell'olimpico Laser, contro altri campioni dell'altra classe olimpica "singola" maschile, il Finn. Di certo sarà uno spettacolo giocato tra grandi della vela, quella olimpica. "In questo momento il D-One sarebbe la classe olimpica ideale per il singolo maschile - ha dichiarato Andrea Casale (ex laserista e pluricampione italiano J24); è divertente, molto tecnica, veloce. E' quel mix giusto che non  toglie potenza al timoniere, e allo stesso tempo è acrobatica, snella, spettacolare. Anche chi ha voglia di divertirsi e non è più in attività ha l'occasione di tornare a regatare con grandi campioni - magari ex avversari per tarscorrere una vacanza con la famiglia, senza rinunciare a regatare, sul Garda Trentino.


I nomi che si daranno battaglia saranno sicuramente l'argentino Agustin Zabalua, vincitore della prima edizione della Gold Cup di Valencia, il 3 volte campione del mondo Laser - l'australiano Tom Slingsby, il suo compagno di squadra Nick Thompsoni, i campioni europei della classe Finn Giles Scott e Ivan Gaspic, il ceco Michael Maier. Tra gli italiani l'ex olimpico Giorgio Poggi (classe Finn- Pechino 2008), il genovese Andrea Casale, plutititolato nella classe Laser, nel J24 e attualmente skipper professionista, Alberto Ferrari buon conoscitore della barca. Lo staff che organizza la manifestazione, consapevole del calibro di velisti partecipanti, è pronto come sempre ad offrire un campo di regata adeguato alle aspettative dei regatanti per un'altra regata ai massimi livelli tecnici. Domani partenza prevista alle ore 13.

News pubblicata il 27 Luglio 2011