Gianni Torboli e la Fraglia Vela Riva al 22esimo Giro d'Italia a Vela

Data
Lun, 07/06/2010

MERCOLEDI 16 GIUGNO ALLE ORE 17:30 ALLA FRAGLIA VELA RIVA CI SARA' LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA PARTECIPAZIONE DI GIANNI TORBOLI E "RIVA DEL GARDA" AL 22° GIRO D'ITALIA A VELA, EVENTO ORGANIZZATO DA CINO RICCI DI CUI TORBOLI HA VINTO BEN 5 EDIZIONI.
Il GIRO PARTIRA' IL PROSSIMO 19 GIUGNO DA PORTOROSE, SLOVENIA.

Gianni Torboli e la Fraglia Vela Riva tornano al Giro d'Italia a Vela con "Riva del Garda" per difendere il titolo che per cinque volte è stato conquistato dalla barca portacolori della cittadina trentina. L'evento, ideato e organizzato da Cino Ricci, partirà sabato 19 giugno da Portorose (Slovenia) per concludersi dopo 24 tappe a La Spezia il 24 luglio prossimo. Riva del Garda dunque ancora una volta protagonista con il suo equipaggio ormai stprico: il fragliotto Gianni Torboli sarà affiancato come succede ormai da almeno 7 anni dal timoniere di fama internazionale Lorenzo Bressani coaudiuvato da altri velisti di spessore come Alberto Bolzan, Stefano Spangaro, Nevio Sabbadin; la novità più importante che coinvolge direttamente la Fraglia Vela Riva è che da quest'anno Torboli vuole portare in regata anche giovani atleti della Fraglia Vela Riva che a rotazione potranno vivere questa bella esperienza della vela d'altura.

Il progetto, che permetterà di portare il nome di Riva del Garda e della Fraglia Vela Riva nei posti più belli d'Italia insieme ad altri 11 equipaggi in regata è sostenuto oltre che dalla Fraglia anche da Trentino SpA, Comune di Riva del Garda, Palafiere Riva del Garda, Cassa Rurale di Arco, Info Trentino e El Cibao Caffè.


"Per me il Giro d'Italia a Vela rimane una delle più belle regate - ha dichiarato Gianni Torboli alla vigilia della presentazione ufficiale della sua quatordicesima partecipazione - "si vedono posti straordinari delle nostre coste e con orgoglio ho l'opportunità di portare il nome di Riva del Garda e del Trentino in giro per tutta la nostra penisola. Dal punto di vista tecnico ci sono regate per tutti i gusti giocate ad armi pari con i monotipi G34 forniti dall'organizzazione: regate a bastone, costiere e regate lunghe (la più lunga è di 200 miglia), che richiedono equipaggi eclettici in grado di gestire davvero una vela a 360°". Tra gli avversari più pericolosi "Basilicata" con Mauro Pelaschier e "Castel San Pietro" con velisti russi in equipaggio.

INFO SUL GIRO:
La sfida tra monotipi G34 che per 5 settimane navigherà lungo le coste italiane disputando 24 tappe è alla sua ventiduesima edizione e continua ad essere un evento unico nel suo genere, in cui si sfidano grandi nomi della vela e nuove leve. I team che hanno già confermato la loro partecipazione sono Bisceglie, Castelsanpietroterme, Conegliano, Lombardia, Basilicata, Regione Sardegna, Riva del Garda, Slovenia, Treviso, Trieste, Vigili del Fuoco.

LE TAPPE - Dopo Portorose il Giro d'Italia toccherà Muggia, Ravenna, Ancona, Bisceglie (dove verrà disputato il Trofeo Margherita di Savoia), San Foca, Porto degli Argonauti (Pisticci), Roccella Ionica, Tropea, Sant'Agnello-Piano di Sorrento, Nettuno, Rosignano-Marina cala dei Medici, per concludersi a La Spezia, in Liguria nel nuovo Marina di Porto Mirabello. La formula rimane inalterata: regate a bastone nelle sedi di tappa e prove costiere – di circa 100 miglia in media – nei trasferimenti. In alcune tappe verrà posizionato un cancello a circa metà percorso.

Ulteriori info sul Giro d'Italia a vela: http://www.cinoricci.it/sito/girovela2010/presentazione.php
Gianni Torboli: http://www.giannitorboli.it