Day 1 35° meeting del Garda Optimist

Data
Giov, 13/04/2017

35° Meeting del Garda Optimist: 1063 gli iscritti definitivi per un’edizione iniziata con sole e vento medio.

Ottimo avvio sia dal punto di vista tecnico che organizzativo, grazie all’affiatamento tra staff regate della Fraglia Vela Riva e il Comitato di regata, che nei due campi di gara è riuscito a concludere il programma previsto con due prove per i più giovani cadetti (9-11 anni) e tre per gli juniores (12-15 anni).

Il Meeting: un’incredibile festa tra tanti amici, prima ancora che una regata velica

Ogni anno il Meeting del Garda Optimist è capace di sorprendere: i bambini e i ragazzini sono entusiasti di partecipare alla regata Guinness World Records, così come i genitori, che sul Garda Trentino e a Riva del Garda trovano un ambiente ideale per chi ama la natura e gli sport outdoor. La mattina, prima dell’inizio delle regate, nello spazio antistante la Fraglia Vela Riva, così come il centro storico di Riva del Garda diventa un via vai di skate-board, biciclette, attrezzature tecniche fino ad arrivare al Palavela, in cui sono riposte le barche che man mano sui propri carrellini vengono trasportate verso riva, pronte per prendere il largo.

Oggi, primo giorno di regata, la flotta dei 1063 iscritti definitivi si è portata sull’area di partenza verso mezzogiorno: le 5 batterie juniores hanno iniziato subito a regatare, mentre nel campo di regata dei cadetti posto più a nord, il vento è arrivato più tardi, permettendo comunque di disputare due belle prove.

Cadetti, 2 prove - 278 partecipanti
Tra i più piccoli in testa l'italiana Maria Vittoria Arseni (CV Roma), che con un primo ed un quarto precede lo spagnolo Codinachs (1-7). A 3 punti il ceko Kraus Lukas, due punti di vantaggio nei confronti del portacolori del circolo organizzatore Fraglia Vela Riva Manuel De Asmundis, protagonista di un undicesimo e un secondo parziali. Buon sesto il compagno di squadra Alex Demurtas, che dopo un 13° nella prima regata ha piazzato una bella vittoria.

Juniores, 3 prove - 785 (testo sulle prime 2 prove per elaborazione classifiche in corso) -
Dopo 2 prove la classifica è molto corta: due primi per lo slovacco Krivosudsky valgono il primo posto provvisorio con l’italiano Tommaso Boccuni, portacolori del circolo organizzatore Fraglia Vela Riva (2-1) secondo ad 1 punto; terzo lo statunitense Baker (1-2). Prima femmina e ottima ottava assoluta la danese Laura Kjaer, prima nella prima regata (1-11). Gli italiani nei primi 10: Jan Pernarcic dello Yacht Club Cupa è sesto (4-5) e Mattia Cesana (Fraglia Vela Riva), vincitore lo scorso anno del Meeting del Garda Optimist nella categoria cadetti, è nono. bene anche Francesco Novelli (Fraglia Vela Malcesine), tredicesimo e anche lui vincitore di un Meeting di qualche anno fa, quando era cadetto.

Curiosità:
“Ma lo sai che c’è uno che viene dal Polo nord??!” si è sentito dire in mattinata passando tra le barche assiepate vicino la riva…Evidentemente i paesi nordici come Norvegia, Svezia, Danimarca hanno colpito l’immaginazione dei più piccoli! E frasi come questa chissà quante ce ne sono durante il Meeting del Garda Optimist, considerando che di paesi partecipanti ce ne sono 30, tra Mexico, Canada, Thailandia, USA, Russia per citare i più lontani :-)

Classifica Cadetti:
http://www.fragliavelariva.it/sites/default/files/regatta/r2247-result-f...

Photo album:
https://goo.gl/photos/sUc9jTPCYkBrtK3L7

LINK YOU TUBE DAY 1:
https://youtu.be/AhkjGBvkOa4