Presentata ufficialmente la 2nd World Youth Sailing week

Data
Mar, 15/04/2014

Con una conferenza stampa di Vela Garda Trentino insieme ai circoli consorziati, è stata ufficialmente presentata la 2nd World Youth Sailing Week, evento all'insegna della vela giovanile internazionale concentrata sul Garda Trentino nella settimana di Pasqua, con una serie di regate organizzate su tutto l'Alto Garda. Skiff 29er al Circolo Vela Arco, tavole a vela Techno 293 al Circolo Surf Torbole, Laser 4.7 e Radial alla Fraglia Vela Malcesine e i piccoli, ma numerosissimi Optimist alla Fraglia Vela Riva con il supporto logistico della Lega Navale Italiana, per accogliere la carica dei mille timonieri, provenienti da 36 nazioni. Numero nazioni complessivo che arriva alle 40, considerando la partecipazione di Hong Kong e altri stati nei Techno 293. Un panorama festoso che almeno per i primi giorni sembra essere caratterizzato anche dal sole, dopo il maltempo della scorsa edizione.

La conferenza stampa
Sottolineata dal Presidente di inGarda Marco Benedetti (azienda d promozione turistica del lago di Garda Trentino) l'importanza della vela quale risorsa turistica dell'Alto Garda insieme alle altre discipline delle attività outodoor, che rendono sempre così di richiamo e apprezzato il territorio. Il Presidente della Fraglia Vela Riva Giancarlo Mirandola ha sottolineato l'aspetto del volontariato che è insito nei circoli velici e che riesce, nonostante la complicata organizzazione di un evento come il Meeting del Garda Optimist con i suoi oltre 1000 iscritti, ad accontentare regatanti, coach, genitori per una vera e propria felice invasione che dura almeno 10 giorni. Testimonianza della vivacità della Classe Optimist dal segretario Norberto Foletti, che continua a vedere  numeri in crescita nelle attività che coinvolgono le piccole barchette, chiamate da qualcuno anche scatolette o vasche da bagno, ma insuperabili in termini di sicurezza e tecnica. Supporto e ammirazione dalla Vice Presidente di Zona della Federazione Italiana Vela Carla Malavolta e testimonianza del Presidente del Circolo Vela Arco Carlo Pompili sugli sforzi per creare Vela Garda Trentino con l'intento di organizzare un evento aperto a sempre più classi giovanili, prendendo spunto dall'evento clou della Settimana Mondiale della Vela Giovanile che è il Meeting Optimist. Supporto anche dal vice sindaco di Riva del Garda Alberto Bertolini, consapevole dell'importante ruolo dei circoli velici che organizzato regate internazionali, ai fini della ricaduta economica sul territorio

2nd World Youth Sailing week / Meeting del Garda Optimist
Passando dalla Fraglia Vela Riva sembra già in corso la manifestazione tanto è il movimento delle squadre straniere arrivate in anticipo per allenarsi. L'apertura ufficiale sarà mercoledì pomeriggio con la sfilata per il centro storico di Riva del Garda per poi riunirsi tutti al Palameeting per riporre tutte le 36 bandiere delle nazioni partecipanti. Alla lunga serie cresciuta negli anni, quest'anno è stata aggiunta la bandiera dell'Algeria presente con 6 iscritti, del Ghana con Luckey Lennard della categoria cadetti, dell'Equador con due cadetti e 2 juniores e della bielorussa con 5 atleti.

2nd World Youth Sailing week /  Laser Youth Easter Meeting & Techno 293 Garda Trophy
Attesa per le prime regate degli eventi più fisici, per la tipologia di imbarcazioni/classi. Tra Torbole e Malcesine Tavole a vela e Laser rappresentano le classi giovanili, che preparano alle rispettive classi olimpiche RS:X e Laser Standard e Radial femminile. Molto alta la presenza straniera.

2nd World Youth Sailing week / 29er Easter Regatta: vittoria slovena
Conclusa la Easter regatta al Circolo Vela Arco con gli skiff 29er  protagonisti con equipaggi provenienti da 5 nazioni sui 16-18 anni di media. Nove le prove disputate così come da programma in condizioni ottime da non creare difficoltà agli equipaggi meno esperti. Vittoria netta degli sloveni Janezic-Podlogar con 6 primi parziali, davanti di 5 punti ai tedeschi Munk-Martin. Terzo posto per l'equipaggio misto Schwenk-Martin, mentre il primo equipaggio femminile, buon quarto assoluto, è stato quello delle tedesche Blumroth-Berking. Primo equipaggio italiano si è mantenuto il portacolori del circolo ospitante, il Circolo Vela Arco, formato dal timoniere Edoardo Cardellini con a prua Stefano Dezulian, ottavi finali.