Strapotere Singapore: vince Loh tra i maschi e Han tra le femmine

Data
Giov, 25/07/2013

Riva del Garda - Grande soddisfazione alla Fraglia Vela Riva per la conclusione del Campionato del Mondo Optimist che ha regalato grandi emozioni, in un mondo di giovani ragazzini tra gli 11 e i 15 anni provenienti da 58 nazioni, che hanno dimostrato incredibilità capacità tecniche e allo stesso tempo hanno saputo apprezzare le bellezze del territorio, su un Garda Trentino che ha offerto 10 fantastiche giornate di vento e sole. Merito a Singapore che stravince e piazza suoi atleti ovunque. per l'Italia la soddisfazione comunque di un argento ai Mondiali a squadre.

Splendida conclusione dei 51esimi Campionati del Mondo Optimist, disputati alla Fraglia Vela Riva con ben 58 nazioni presenti e i migliori 259 timonieri del mondo di un'età compresa tra gli 11 e i 15 anni. Vittoria schiacciante di Loh Jia Yi, Singapore, che ha inflitto ben 28 punti al tedesco Nils Sternbeck, l'unico timoniere che è riuscito a contrastare lo strapotere della squadra di Singapore, che ha piazzato un suo atleta anche al terzo posto (a parità di punti con il tedesco Sternbeck). A seguire la classifica parla singaporese al quarto e sesto posto, nonchè nella classifica femminile con le due prime posizioni conquistate da Bertha Han (quarta assoluta) e Fathin Bte Mohd. Bronzo alla spagnola Maria Bover Guerrero. Il vincitore ha piazzato una serie di parziali impressionanti con ben 6 vittorie, due secondi, un terzo, scartando un ventitreesimo). Da segnalare l'ottimo quinto posto del greco Athanasopoulos, andanto in crescendo fino a concludere con una vittoria parziale nell'ultima regata.



Oggi, ultimo giorno di regate, si sono inizialmente corse le 3 batterie (sulle 4 in cui è stata divisa tutta la flotta) valide per la nona prova, che ieri non erano riuscite a concluderla a causa del repentino calo di vento. Successivamente tutta la flotta è riuscita a concludere anche la decima prova, sulle dodici inizialmente programmate. Sicuramente i tantissimi richiami generali dati alla partenza hanno inciso sul numero di regate finali, dato che hanno rallentato non poco tutte le procedure di partenza e i tempi totali di percorrenza di ogni singola flotta. Le condizioni meteo sono state bellissime sul Garda Trentino con un sole splendente, cielo terso e vento sui 12-14 nodi: una degna conclusione di un Campionato del Mondo, che rimarrà nella storia per l'organizzazione e per l'accoglienza: così ha dichiarato Peter Barclay, Presidente della Classe internazionale Optimist, che è rimasto entusiasta. "Ci siamo sentiti come a casa; l'accoglienza di Riva del Garda, della Fraglia Vela Riva e della Classe Italiana Optimist è stata fantastica; i ragazzi hanno potuto vivere un'esperienza fantastica. La IODA ha l'obbiettivo di diffondere la vela giovanile, anche se ad un Campionato del Mondo come questo il livello tecnico è stato altissimo - ha proseguito Barclay. "Lo scenario del lago di Garda ha lasciato tutti a bocca aperta: da tutte le parti del mondo hanno potuto apprezzare il territorio, esaltato dalle eccezionali condizioni del vento, che ci hanno permesso di concludere 10 bellissime prove e un Campionato del Mondo a squadre memorabile. Qui hanno vinto tutti e non solo il vero vincitore della classifica individuale; per molti è stata un'occasione di vedere un paese nuovo e bello come l'Italia. Per noi è anche una responsabilità grande avviare tutti questi giovani velisti ad un'attività che comunque rappresenta una grande scuola, di vela e di vita. Molti atleti olimpici e di Coppa America da giovanissimi sono passati per l'attività Optimist, ma il nostro obbiettivo non è quello di creare campioni, è solo quello di diffondere la vela" ha concluso Barclay.


Per la prima volta in un Mondiale Optimist è stata fatta, grazie alla partnership con Kinder + Sport,  la diretta web in streaming, con il commento tecnico del giornalista Andrea Falcon, che oggi è stato affiancato dall'olimpionica Alessandra Sensini, che ha saputo dare indicazioni molto interessanti sull'andamento della regata, seguita in diretta dall'acqua. Un modo per portare la vela vicina a tutti, che ha riscosso molto successo. Non è mancato il tracciamento delle regate di tutte le barche con un sistema GPS/GSM fornito da Trac Trac e Wind, per rendere questo mondiale Optimist visualizzabile da tutto il mondo!



Gli italiani
Bilancio buono, anche se non a podio per la discontinuità  avuta durante il campionato, ma la grande soddisfazione di aver conquistato un meritatissimo argento nel Campionato del Mondo Optimist a squadre. La giornata finale è iniziata male per Dimitri Peroni (Fraglia Vela Malcesine), che nella prima prova di giornata ha subito una squalifica per partenza anticipata con bandiera nera. Nella successiva e ultima prova ha recuperato qualcosa con un quattordicesimo posto; per lui il Campionato del Mondo-partito molto bene con due primi e un secondo parizlai- si chiude ad un comunque buono quindicesimo posto. Secondo italiano il portacolori del circolo organizzatore Fraglia Vela Riva Davide Duchi, venticinquesimo assoluto e oggi con 14-18 parziali. Trentatreesimo assoluto Andrea Totis (LNI Mandello del Lario) buon ottavo nell'ultima prova. A seguire Josè Umberto Varbaro (LNI Follonica), trentaseiesimo e oggi ottimo terzo nell'ultima regata. Giornata abbastanza buona anche per l'altro atleta della Fraglia Vela Riva Alberto Tezza (oggi nono e decimo), che conclude questo mondiale al trentanovesimo posto finale.

In serata le premiazioni

ph. Matìas Capizzano

Le classifiche:
http://www.fragliavelariva.it/sites/default/files/regatta/r1042-result-f...

Le regate e le interviste possono essere riviste a questo link, scegliendo il file/giorno desiderato:
http://www.livestream.com/liveye